fbpx

“Ancora una volta la città di Avellino e molti comuni del circondario si ritrovano senz’acqua. Le continue interruzioni idriche, le rotture ed i guasti alle condotte, ormai, non si contano più. In decenni di mala amministrazione, la politica a firma PD ha preferito investire milioni di fondi europei nelle sagre della polpetta piuttosto che nel rifacimento dell’acquedotto che fa capo all’Alto Calore.”

Lo ha dichiarato l’avvocato Biancamaria D’Agostino, candidata nel collegio di Avellino nel partito della Lega Salvini Campania, che intende farsi portavoce della rabbia e dello sconcerto di migliaia di cittadini avellinesi alle prese con la quotidiana mancanza d’acqua.